#Software Rule
Humor
Home Page Humor
Immagini buffe
Barzellette
Barzellette brevi
La strana coppia
Come nascono...
Facce di carta
Non ha prezzo!
Vignette
Aforismi
Fesserie
Giochi ottici
Anime Video

Humor

Benvenuto in Humor: il sito dedicato alla raccolta di barzellette, aforismi, immagini divertenti, fesserie e tutto ciò che aiuta a tenere alto lo humor! ;-)
Questo sito è il risultato di una raccolta di stupidaggini che per anni hanno letteralmente bombardato la mia povera email. Buona navigazione!

 

Barzelletta Fattoria

Un affermato dirigente decide quest'anno di fara vacanze
alternative. Basta Mar Rosso, basta Kenya, basta Maldive: sceglie
quindi di passare due settimane dalla zia, la quale ha una fattoria.

Il primo giorno si alza molto tardi e si ritrova solo in casa senza
sapere cosa fare, annoiandosi un sacco. Alla sera quando la zia
rientra dai campi le
dice:
"Sai zia, oggi mi sono annoiato parecchio,
vorrei potermi rendere
utile con qualche lavoretto, in modo da
contraccambiare la tua
ospitalita'.C'e niente che posso fare per
aiutarti?"
E la zia: "Volentieri. La settimana scorsa abbiamo raccolto
il
fieno; dovresti contare quante balle di fieno ci sono, cosi so
quante posso venderne ai vicini. Io domani mi alzero' presto perche'

devo andare al mercato a vendere le uova, ci vediamo domani sera".
Il
giorno dopo, il nostro amico dirigente lo passa a contare le
balle di
fieno. Alla sera, quando la zia rientra le dice: "Ho
contato le balle
di fieno sono 5842!"
"Bravo nipote, hai fatto proprio un buon lavoro!"
"Grazie zia;
potresti darmi qualcosa da fare anche per domani ?"
"Ma... veramente... non saprei... in effetti ci sarebbe un lavoro
abbastanza urgente da fare, pero' mi dispiace dovertelo chiedere..."
"Non farti problemi zia, sono contento di poterti aiutare. Di cosa
si
tratta?" "Dovresti concimare tutti i campi, cosi io posso andare
al
mercato a vendere la frutta."
"Ottimo, cosi potro' stare tutta la
giornata all'aria aperta.
Spiegami come devo fare, e vedrai che per
domani sera sara' tutto a
posto.
Detto,fatto: il giorno seguente lo
trascorre a spandere letame sui campi
della zia.
Alla sera, la zia:
"Bravo hai fatto un lavoro perfetto, mi hai fatto
proprio un gran
piacere!" "Gia' devi sapere che mi sono anche
divertito molto. La vita
di campagna comincia davvero a piacermi.
Cosa posso fare domani?"
La
zia: "Io devo potare gli alberi, ma immagino che tu sarai un
po'stanco, per cui ti assegnero' un lavoretto facile, semplice e
poco
impegnativo: la settimana scorsa ho raccolto le patate, e prima che
io
vada a venderle al mercato tu dovresti dividere le patate grosse
dalle
patate piccole"
Alla sera, quando rientra, la zia trova ancora tutta la
montagna di
patate da dividere e il nipote sconcertato con due patate
in mano:
"Ma come, te ne sei stato li tutto il giorno con quelle due
patate
in mano?
L'altro giorno mi hai contato tutte quelle balle di
fieno, ieri mi
hai concimato tutti i campi e hai fatto dei lavori
perfetti, non
avrei potuto chiedere di meglio.
Oggi, che dovevi
semplicemente dividere le patate non hai fatto
nulla, com'e'
possibile?"
Sai zia, il fatto e' che noi dirigenti, finche' si tratta
di contar
balle e spandere merda non abbiamo nessun problema; e'
quando
dobbiamo prendere una decisione che non sappiamo cosa fare!"

Barzelletta Terremoto

c'è un violento terremoto in Cina.

Tutte le nazioni si mobilitano per mandare aiuti. Dall'Italia parte
una telefonata per stabilire il tipo di aiuti da mandare.
"Pronto, pronto, vi mandiamo le ruspe?"
"No, no, luspe già mandate amelicani!"
"Allora vi mandiamo i medicinali!"
"Medicine già mandate lussi!"
"Vi mandiamo le vettovaglie!"
"Mangiale già mandato giapponesi!"
Al che l'italiano, con la mano sulla cornetta per non farsi
sentire, si rivolge agli astanti: "Aho questi c'hanno già
tutto, che je mannamo?"
E uno risponde: "Beh con il terremoto gli saranno venute giù
le case, no? Mandiamogli delle tende, dei teloni, così
possono dormire al coperto!"
"Grande!, mo' je lo dico!" " .... ehm ... Pronto, vi
mandiamo i teloni!"
"No, no, i teloni no, poi non lavolano!"

Barzelletta Airline


Un uomo, durante un viaggio aereo, si è trovato
nell'impellente bisogno di un bagno. Alzatosi dal
proprio posto alla ricerca dei servizi per uomini,
come spesso capita in certe situazione, li ha
trovati tutti occupati.

Una delle assistenti di volo, preoccupata per
la quasi disperata situazione del passeggero, si
avvicina all'uomo consigliandogli di entrare,
senza alcun problema nel bagno femminile dedicato
alle Hostess avvisandolo di NON TOCCARE NEL MODO
PIU' ASSOLUTO ALCUN BOTTONE.

...

In parte al rotolo di carta igienica, nei servizi
delle hostess, l'uomo trova 4 pulsanti contrassegnati
rispettivamente con: AC AT SP RAT

Compiendo l'errore che molti uomini compiono quando
non ascoltano una donna, il passeggero cancello'
completamente dalla memoria quanto l'hostess gli aveva
detto, quando la curiosita' fu' talmente elevata da
avere la meglio su di lui.

L'uomo con molta attenzione premette il pulsante AC
e immediatamente un getto di AcquaCalda gli venne
spruzzato sul suo posteriore.
Egli penso':
- WOW, queste ragazze devono trovarlo molto gradevole!!

Quindi con un po' piu' di sicurezza premette il
pulstante AT e subito un soffio d'AriaTiepida
gli accarezzo' il posteriore bagnato asciugandoglielo
comodamente.

- AHA!! - Penso':
- Ecco perche' le donne passano cosi' tanto tempo in
bagno... con tutti questi bei servizi!!

Quindi premette il pulsante SP con decisione.
Una morbida Spruzzata di Polvere gli investi' cospargendogli
il _di dietro_ con un leggero velo di borotalco.

- Ragazzi, questo e' proprio fenomenale!!
Penso' quando arrivo' a premere il pulsante RAT.

...

Quando si sveglio' in ospedale, la morfina aveva appena
terminata la sua funzione... confuso chiese, all'infermiera
al proprio fianco, cosa fosse successo, spiegando che
l'ultima cosa che si ricordava era il fortissimo dolore
che aveva provato nei bagni femminili dell'aereo.

L'infermiera rispose:
- Eh si'! Deve aver passato proprio un bel momento quando
ha premuto il pulsante per la Rimozione Automatica dei
Tampax!!

Tutto il materiale presente su questo sito è stato raccolto da riviste, amici, guide tv e navigando in rete
I marchi esposti appartengono ai relativi proprietari.
Per qualsiasi informazione scrivi a:Webmaster